Winter Duathlon

Informazioni utili

70 anni di storia

Tesseramento sociale ENAL

E' aperto il tesseramento sociale per la stagione 2017/2018. La tessera di socio-sostenitore ha un costo di 10 euro. Questo piccolo contributo annuale ci permette di mantenere alta la quantità e la qualità delle nostre iniziative. Grazie a quanti vorranno sostenerci!

Tesseramento FISI

Portale iscrizioni Fisi Veneto

Accesso al portale delle Iscrizioni on line della Fisi Veneto QUI

Link utili

  

Archivio news

Da Feltre al tempio del fondo: la squadra dell’Enal Villaga parteciperà alla Birkebeiner Rennet

L’Enal Sport Villaga di Feltre sarà la squadra italiana più numerosa alla celebre gara di fondo Birkebeiner Rennet, in terra norvegese. La squadra delle Pink Ladies è stata presentata al pubblico ieri sera nel municipio di Mel, alla presenza del sindaco Stefano Cesa, del presidente dell’Enal Sport Villaga Federico Gorda e del coach Mauro Vaccari, con la mediazione del giornalista Giovanni Viel. La vicinanza con il comune zumellese risale a due anni fa, quando la squadra del Villaga ha gareggiato a Cogne, comune gemellato con Mel: da allora i rapporti sportivi tra i due comuni si sono approfonditi, soprattutto grazie alla mediazione dell’atleta Vanda Da Canal, che accompagnerà in Norvegia le nove fondiste.

La Birkebeiner Rennet è la più importante competizione di sci di fondo della Scandinavia. Ci partecipano 16.500 atleti ogni anno. Da Rena a Lillehammer per un percorso di 54 km in stile classico, con uno zainetto di 3,5 kg in spalla a ricordo del salvataggio del principe bambino Haakon da parte di due guerrieri in fuga dall’invasore danese. Per muoversi sulla neve fresca usarono la corteccia delle betulle per proteggere le gambe, da qui il nome della competizione (da birke-betulla e bein-gamba). «È una gara molto impegnativa, soprattutto per due nemici: il probabilissimo maltempo e il forte dislivello», ha spiegato l’allenatore Vaccari. «Alcuni fondisti in passato hanno dovuto abbandonare la corsa a causa del vento e delle forti bufere». Le atlete dovranno affrontare una differenza di altitudine di 1500 metri ripartiti su tre colli, da salire e scendere. L’arrivo nello stadio di Lillehammer è un’emozione unica per ogni appassionato di questa disciplina: qui si sono svolti i giochi olimpici del 1994 e rimane uno dei santuari dello sci di fondo, che rappresenta lo sport più importante della Norvegia tanto che le 16500 iscrizioni alla Birkebeiner vanno esaurite in poche ore.

«Solo il fatto di partecipare è già una vittoria per tutti noi, e siamo orgogliosi che rappresentiate la nostra società», ha concluso Federico Gorda, lanciando il proprio augurio alle sportive Ornella Mortagna, Antonella Toigo, Franca Manfroi, Cinzia D’Alberto, Silvana Trevisson, Carla Giusti, Irma Scopel, Laura De Cassai e Rossella Trento. Un forte in bocca al lupo è arrivato anche da parte di Cesa, che ha spinto le atlete a rappresentare la provincia di Belluno e i comuni di Mel e Feltre, oltre che la propria squadra, con tutta la genuinità e l’autenticità dello sport. (Beatrice Dal Piva, Corriere delle Alpi 5 marzo 2017)

Iscrizioni corso natalizio